News + Headlines

Dado Bargioni e il suite concert

Esistono stanze e stanze ma ce ne sono alcune più famose o più apprezzate di altre, basti pensare alla nota camera 237 di Shining o alla 1408 del racconto di Stephen King. Camere che raccontano una storia, un film, un racconto, o più semplicemente luoghi di soggiorno e di passaggio per artisti famosi. In alcune vige il severo divieto d’entrare in altre invece, entrarci sarebbe consigliabile. Proprio quest’ultimo è l’invito della suite 302, dello storico Hotel Alli Due Buoi Rossi di Alessandria, in occasione del “Suite Concert, Camera 302” di venerdì 24 ottobre. Un vero e proprio concerto per pochi, a porte chiuse, dentro la mitica 302 dell’ hotel di Via Cavour, che vedrà l’esibizione del cantautore alessandrino Dado Bargioni, accompagnato al violoncello da Jacopo Ristori.

Una scelta particolare: non mi pare infatti di aver mai sentito di una cosa simile, né in Italia né altrove” ha affermato Bargioni, intervistato ai microfoni di Radio Gold News. Una performance musicale di cui pochi potranno godere, infatti, solo 30 persone avranno il privilegio di varcare la porta. Un’opportunità unica, che trae spunto dagli home concerts, scoperti dal cantautore nell’Astigiano, per assaporare il gusto della buona musica, senza avere barriere o palchi che si frappongono tra il pubblico e il cantante. Restrizione di pubblico, che per molti potrebbe essere una scelta azzardata ma che, in realtà, si dimostra come un vantaggio per far conoscere a fondo, secondo un’ottica più intima, il lavoro del cantante stesso.

Suonare qui, in un luogo simile, mi permette di arrivare alle persone in un modo differente, in una maniera più diretta ed immediata - ha spiegato Dado Bargioni. Questo mi consente di far sentire il calore della musica e di fare in modo che il pubblico comprenda i testi delle canzoni” ha aggiunto il cantautore.

Tra l’altro, di primo acchito, la stanza ricorda proprio un film: alla camera si accede dopo aver attraversato un breve corridoio dominato da un paio di lunghi specchi verticali, e una volta giunti davanti la porta, facile sarà soffermarsi a leggere quel numero di tre cifre che la identifica, il 302. Presto un alone di fascino vi avvolgerà e vi spronerà a varcarne il soglio. All’interno della stanza, a dominare la scena un letto, caratterizzato da una testiera con annessa un piccolo specchio, vicino al quale proprio Bargioni si esibirà, in un’atmosfera intima e familiare. “Una camera che emana un fascino proprio. Da questi muri si respira storia” ha continuato il cantante.

Inoltre, la camera è stata il luogo di soggiorno di Gorbaciov, Spadolini, Montalcini, Welles e di molti altri personaggi illustri. Per l’occasione l’autore proporrà una serie di brani provenienti da due vecchi album e un paio di inediti del prossimo disco. “I brani che andrò ad affrontare sono tutti tratti dall’album Cioccolata per le Orecchie più altri brani del prossimo album” ha concluso Bargioni.

- See more at:  http://www.radiogold.it/notizie/8-cultura/68378-concerto-da-vip-all-hotel-alli-due-buoi-rossi-con-dado-bargioni-nella-stanza-302

Date →
Oct 23
Tags →

Leave Your Comment